RICERCA
Produzione nazionale laminati
Il comparto italiano della laminazione chiude il 2020 con un calo molto contenuto, pari al -4,3% rispetto al 2019 con 583.100 tonnellate prodotte.

Il settore non ha risentito particolarmente della crisi sanitaria in quanto fortemente sostenuto dalla domanda dei settori farmaceutico e alimentare, che hanno registrato valori positivi durante l'intero anno sia perché non vi è stata interruzione dell'attività in quanto legati a necessità di base, sia per il calo delle importazioni dalla Cina.
La flessione è dovuta per lo più alle difficoltà attraversate dal settore dei trasporti.

I dati Istat relativi al commercio estero indicano riduzioni sia per le quantità importate che per le quantità esportate, che si sono attestate rispettivamente a 289mila tonnellate (-12%) e 306mila tonnellate (-13%).
Il consumo apparente che ne risulta registra un calo del 3%, con 566mila tonnellate di laminati utilizzati in Italia.
PERCORSI